I servizi digitali al cittadino: la prenotazione online delle visite mediche

Il digitale e la tecnologia rappresentano un ottimo mezzo per migliorare il rapporto tra i cittadini e le strutture sanitarie ricettive. Attraverso la dotazione di strumenti digitali, infatti, si possono agevolare passaggi fondamentali quali la prenotazione delle visite mediche online, la possibilità di ottenere il referto medico in formato digitale, il pagamento della prestazione sanitarie via internet, il controllo del paziente in degenza attraverso dispositivi mobili, etc.
Questi strumenti, insieme a molti altri, sono già oggetto di investimento per molti ospedali e strutture sanitarie in Italia, tuttavia, il quadro che emerge dal rapporto degli Osservatori del Politecnico di Milano rappresenta una situazione nazionale poco omogenea e ancora abbastanza arretrata rispetto agli standard europei e alle previsioni degli scorsi anni.

Il report degli Osservatori evidenzia come gli strumenti digitali che vengono maggiormente offerti al cittadino sono il download dei referti medici via web, gli strumenti per interagire con i dottori della struttura ospedaliera e le prenotazioni via web delle visite mediche.

i-servizi-digitali-al-cittadino-prenotazione-online-visite-mediche

Fonte dati DIG – Dipartimento di Ingegneria Gestionale del Politecnico di Milano. copyright © DIG

Concentriamoci sulla condizione delle prenotazioni online per le visite mediche e vediamo come questo servizio sia già stato implementato dal 40% delle strutture, mentre è in fase di sperimentazione per il 10% e in previsione entro la fine dell’anno scorso per il 9%.
Il 18% delle strutture, che offrono agli utenti la possibilità di prenotare una prestazione medica, lo fanno in ottica multicanale, hanno cioè previsto per i cittadini la possibilità di prenotare attraverso web desktop, attraverso web mobile e via app.

Il sempre più crescente utilizzo del mobile nelle nostre vite ha già da tempo toccato anche la sfera della salute e del benessere: le persone utilizzano sempre più i loro device mobile e con sempre meno reticenza anche quando l’utilizzo riguarda aspetti sensibili e delicati come le transazioni di denaro oppure la salute.

Solamente il 18% delle strutture che offrono la possibilità di prenotare online ha previsto una modalità dedicata per ogni strumento tecnologico (App per smartphone e tablet, sito per pc) offrendo in questo modo davvero una grande libertà operativa al cittadino, con cui scegliere e gestire autonomamente le sue prenotazioni.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *