La digitalizzazione in sanità, una risposta per efficientare il sistema sanitario

E’ recente la pubblicazione dei risultati della ricerca Censis-Rbm Salute da cui emerge una certa preoccupazione dei cittadini rispetto alla sanità nel prossimo futuro.
Lo scenario presentato è quello di una sanità italiana sempre più intasata. Il 54% degli italiani richiede la riduzione delle liste d’attesa, che nell’ultimo anno si sono allungate ulteriormente.
Proprio per i tempi d’attesa lunghi, spesso i cittadini preferiscono rivolgersi al privato. Sono 22 milioni gli italiani che nel 2014 hanno fatto almento un esame o una visita specialistica privata. A fronte di un pagamento un po’ più alto rispetto al ticket richiesto comunque dal Sistema Sanitario Nazionale, i tempi si accorciano notevolmente.

Diego Piazza, presidente dell’Associazione Chirurghi Ospedalieri Italiani, ha dichiarato che il rapporto Censis “evidenzia la disorganizzazione del sistema pubblico e la mancanza di piena integrazione con il privato mettendo in luce criticità che devono essere superate. Se i servizi a pagamento delle strutture private sono più rapidi ed efficienti, è evidente che si deve intervenire per ripensare e riorganizzare la sanità pubblica”.
Questa efficace analisi va a sostegno di quanto già emerso anche dal report degli Osservatori Digital Innovation del Politecnico di Milano, secondo cui il modo per efficientare e riorganizzare la sanità è da ricercarsi nel processo di digitalizzazione, ovvero nello sviluppo dell’ICT in sanità.

digitalizzazione in sanita

Un esempio pratico? Quello di Fondazione Poliambulanza e dell’App per la prenotazione delle visite mediche: Prenoting Poliambulanza.
Come già detto dal dott. Alessandro Signorini nell’intervista rilasciata a questo blog, Prenoting Poliambulanza è l’App fortemente voluta dalla dirigenza della struttura ospedaliera proprio per aumentare ulteriormente l’efficienza offerta dall’ospedale bresciano alla sua utenza nell’erogazione del servizio sanitario sia in regime privato che in quello convenzionato con la Regione Lombardia.
Lasciare in mano al cittadino uno strumento come l’App Prenoting Poliambulanza, con cui possa liberamente gestire i suoi appuntamenti, è un modo per dare massima trasparenza alle liste d’attesa e alle tariffe applicate, in un confronto aperto tra il privato e il convenzionato. Inoltre l’App Prenoting Poliambulanza permette al cittadino di modificare o cancellare un appuntamento preso in pochissimi passaggi, lasciando nuovamente libero lo slot che aveva prenotato, pronto per essere agilmente occupato da un altro paziente: Prenoting Poliambulanza consente un’importante riduzione del cosiddetto “no show”, ovvero il mancato presentarsi del paziente all’appuntamento senza preavviso, e una conseguente riduzione delle liste d’attesa.

Appocrate sostiene con i suoi progetti e grandi investimenti in ricerca e sviluppo il percorso della sanità verso la piena digitalizzazione.
desta sempre maggiori preoccupazioni da parte dell’utenza.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *