La farmacia del futuro

Il problema della grafia incomprensibile dei medici – per cui si vocifera che i farmacisti facciano corsi apposta per decifrarla – è stato eliminato dall’introduzione delle ricette compilate con il computer, ma adesso abbiamo fatto un ulteriore passo avanti: la ricetta medica elettronica!

la farmacia del futuro: la ricetta medica elettronica

Al momento è attiva una sperimentazione che coinvolge alcune farmacie nella provincia di Lecco, Como e Bergamo.
Tra Federfarma e Regione Lombardia è appena stato rinnovato l’accordo che prevede, appunto, l’introduzione della ricetta elettronica. L’obiettivo, come dichiarato dal Presidente di Federfarma, Annarosa Racca, è quello di sfruttare la rete delle farmacie territoriali ed efficientare il sistema per ridurre costi e sprechi e portare la farmacia a seguire il paziente nell’uso dei farmaci.

Gli attori in scena sono 3, come sempre: medico, paziente e farmacista.
La digitalizzazione del sistema sanitario riguarda solo il rapporto tra medico e farmacista, il paziente dunque non è chiamato ad alcuna azione in rete (fondamentale per i soggetti anziani). Il medico trasmette via internet la ricetta al farmacista e fornisce un promemoria al paziente, contenente nome del farmaco,esenzioni e i dati del medico curante.
Il paziente si presenta in farmaci a con il tesserino sanitario e il promemoria cartaceo fornito dal medico, in modo tale che il farmacista possa accedere alla sua ricetta online.

La carta dunque resta, in forma di promemoria, per il periodo di migrazione per sopperire ad eventuali mancanze dovute a problemi di erogazione oppure nel caso di disfunzioni della rete o altre casistiche. Ma l’intenzione è quella di informatizzare completamente la ricetta medica.
Gli esempi di regioni come Sicilia, Basilicata e Valle d’Aosta, dove la digitalizzazione è iniziata già nel 2012. Per la Lombardia e il resto dell’Italia, dovremmo aspettare anche qualche mese.

2 thoughts on “La farmacia del futuro

    1. AppocrateAppocrate

      Molte grazie! Di ottimo c’è anche e sopratutto l’avanzamento nella digitalizzazione sanitaria. L’adozione della ricetta elettronica rappresenta un importante passaggio per l’evoluzione del digital health. Cosa ne pensate voi, diretti interessati? Come procedono i lavori di digitalizzazione in Calabria?

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *