La gestione dei disavanzi nella Sanità regionale e la percezione del cittadino

Dalla ricerca 2012 curata dalla Fondazione Censis Cergas – Bocconi su progetto della Fondazione Farmafactoring su 1200 cittadini, suddivisi tra Regioni in Piano di Rientro e altre Regioni, emerge che secondo gli italiani si sta verificando un restringimento della copertura sanitaria pubblica.

Deficit sanitario regionale in Italia

I Piani di Rientro dal disavanzo della spesa sanitaria hanno cominciato ad essere operativi a partire dal 2007 ed oggi sono destinati ad Abruzzo, Calabria, Campania, Lazio, Molise, Piemonte, Puglia e Sicilia.
Sono uno strumento per imporre alle Regioni, che evidenziano un deficit nei bilanci della gestione della spesa sanitaria, degli obiettivi finalizzati al contenimento dei costi, ad una più efficiente allocazione delle risorse
I dati prodotti dai bilanci delle Regioni a Rientro vengono poi controllati trimestralmente ai tavoli di monitoraggio ministeriale.
Contestualmente il Comitato Permanente per la verifica dei livelli essenziali di assistenza controlla che la qualità del servizio erogato non venga eroso dal processo imposto alla gestione delle risorse finanziarie. Ad oggi le regioni “commissariate” non hanno superato i deficit di bilancio e sono state invitate a predisporre dei Programmi operativi per il periodo 2013-2015 destinati a riportarle in uno stato di avanzo.
Dalla ricerca del Censis emerge che il cittadino delle Regioni a rientro percepisce un peggioramento della sanità pubblica, un più elevato ricorso alla sanità privata e una crescente voglia di andare a farsi curare altrove, con un rischio di fuga verso le Regioni efficienti, con una conseguente penalizzazione delle stesse.
Nel nostro Blog vorremmo dare voce ai casi concreti di cittadini che si sono trovati a evadere dalla sanità pubblica verso quella privata o verso altre regioni.
Scrivici.

Fonti: La Sanità in controluce Rapporto 2012

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *