Mobile e App Economy?

Il digitale potrebbe diventare protagonista nell’economia dell’immediato futuro, lo abbiamo appena visto nell’articolo “Telemonitoraggio e teleassistenza sanitaria, il futuro della nostra economia”.
Nel vasto universo delle tecnologie digitali, conosciamo le applicazioni per smartphone e tablet, strumenti che sappiamo essere in grande e costante crescita e che anche nel mondo sanitario e medicale, svolgono un ruolo sempre più importante.

Vediamo dall’indagine condotta da MedData Group “Mobile health survey of U.S. Doctors, 2013-2014”, come le applicazioni vengono utilizzate dai dottori e da tutti i professionisti sanitari. Quasi il 50% dei medici negli Stati Uniti utilizza un’applicazione mobile per la scelta dei medicinali.

medical mobile app

Mobile health apps used by U.S. doctors(image: MedData Group)—Mobile health survey of U.S. doctors, 2013-2014.

Apple ha dichiarato da tempo che il nuovo sistema operativo avrà al suo interno l’HealthKit, una piattaforma interamente dedicata alla salute. Questo apre la scena ai Patient Digital Health Platforms (PDHPs), che oltreoceano già definiscono l’epicentro della rivoluzione della sanità.
Bene i medici che diventano sempre più onnivori digitali, ma bene anche e soprattutto i pazienti che evolvono in termini digitali. Gli smartphone sono sempre più diffusi rispetto ai cosiddetti “dumbphone”, i cellulari che non navigano in rete, e insieme a loro crescono anche i numeri degli app-store, dove le applicazioni presenti hanno abbondantemente superato il miliardo di unità.
Parliamo dunque di mobile e App-economy, nuovi mercati nati esclusivamente grazie alla portabilità della tecnologia che diventa centrale anche in sanità. Ormai già da tempo, il “cellulare” ha smesso di essere un telefono ed è diventato uno strumento sempre più completo e complesso, adesso avremo una piattaforma integrata per la nostra salute. Mobile health.

One thought on “Mobile e App Economy?

  1. Pingback: IoE: il riscatto delle economie tradizionali | Blog Appocrate

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *