Telemedicina, ancora tutto da imparare!

La sanità elettronica è ormai non più un futuro prossimo, ma un presente reale e dinamico.
Telemedicina è una parola semplice che però definisce un mondo difficile da delineare in quanto richiede competenze informatiche necessarie per creare e gestire supporti digitali e allo stesso necessita di una conoscenza approfondita in campo sanitario.
Una nuova professionalità, dunque nata grazie a interessi particolari ed esperienze personali, ma in questi anni qualcosa si sta muovendo nel mondo della formazione universitaria, e non, per far fronte alla sempre maggiore richiesta di professionisti specializzati.

corsi sanità digitale

La carenza di corsi di formazione specifici è un problema non solo italiano, ma riscontrabile in tutta Europa. I primi segnali di risposta si possono osservare in Gran Bretagna dove segnaliamo in particolare due corsi di Master che trattano tematiche legate alla telemedicina, il primo organizzato dalla Brunel University di Londra, il secondo dall’Università di Aberdeen in Scozia.

Ma anche alcune realtà italiane si sono organizzate per soddisfare un bisogno sempre più reale di specializzazione in questo campo, in particolare l’Università di Pisa propone ormai da alcuni anni il “Master in Teledidattica applicata alle scienze della salute ed ICT in medicina” con l’obiettivo dichiarato di fornire una preparazione specifica nel campo dell’insegnamento/apprendimento a distanza nei settori della didattica delle scienze della salute e in quelli gestionali del comparto sanità attraverso l’impiego delle più avanzate tecnologie anche al fine di costituire e gestire servizi di telemedicina, Master con simili obiettivi sono stati organizzati anche dall’Università di Camerino, ma singoli corsi sono stati attivati in numerose Università italiane, tra le quali quelle di Bari, Bologna, Catania, Firenze, Genova, Napoli e Pavia.
Anche fuori dal mondo accademico si sono create realtà con l’obiettivo di diffondere e migliorare i servizi di telemedicina, come ad esempio la “Società Italiana Telemedicina” che organizza corsi di formazione e workshop sul territorio italiano.

Quello della telemedicina dunque è un mondo non semplice ma al massimo della sua espansione che necessita di professionisti seri e specializzati e in Italia si son già mossi i primi passi per essere protagonisti nello sviluppo e diffusione dell’e-Health.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *